share

Come valorizzare i FIANCHI LARGHI







Signore e signorine, ecco a voi i fianchi larghi, le cosiddette "maniglie dell'amore", così come vengono gentilmente chiamate: alzi la mano chi, davanti allo specchio, non si dispera ogni giorno nel tentativo di camuffarle, nasconderle, strizzarle in slip contenitivi e guaine da tortura cinese... ottenendo però, inevitabilmente, l'effetto "rotolino" tanto temuto. I fianchi larghi, oscuro nemico del nostro corpo, possono trasformarsi davvero in una brutta ossessione che ci spinge ad infagottarci in abiti larghi, felpe oversize e pantaloni con il cordino per tentare di nascondere quello che crediamo essere un difetto senza speranza. Con grande svantaggio per il nostro look e per la nostra passione per la moda. Ma attenzione. Questo non è un articolo che indicherà come nascondere i fianchi larghi. Al contrario, per coerenza con la rubrica di Outfit Perfetto "Come Valorizzare", questo post darà alcuni consigli per tramutare i fianchi larghi da difetto insormontabile a pregio della nostra femminilità. Dunque, se vuoi che il tuo corpo ti sia amico e si mostri nella sua vera bellezza, quella morbida e classica da diva degli anni '50, questo è l'articolo che fa per te. Ecco come valorizzare (non nascondere) i fianchi larghi.




Come sempre, bisogna partire dalle fondamenta. In questo caso, dall'intimo... quello giusto! La lingerie giusta per valorizzare un corpo dai fianchi larghi non è certamente quella, decisamente poco sensuale, "contenitiva". Insomma, va bene contenere, ma non strizzare e reprimere fino a farci mancare il respiro. Cosa ce ne facciamo dei mutandoni beige in lycra quando è il momento di essere seducenti e favolose? L'intimo giusto per valorizzare i fianchi larghi può essere sexy ed elegante... elegantissimo. La femminilità è data anche dalle curve, e la curva perfetta parte dalla vita, si allarga sul fianco e finisce con la coscia. Dunque, aiutiamoci con la lingerie per assecondare questa curva rotonda. Un paio di slip sgambati, troppo sottili sui fianchi o troppo stretti possono creare l'effetto rotolino perché vanno a stringere proprio nel punto centrale della curva dei fianchi. Degli slip a vita alta, invece, di cotone o pizzo, contengono i fianchi ma ne valorizzano la forma. In questo modo, sarà possibile creare l'effetto clessidra tanto ambito. Questo è, appunto, valorizzare, e non nascondere!





Per saper valorizzare il proprio corpo bisogna, senza dubbio, avere la stoffa giusta! Nel caso dei fianchi larghi, la stoffa giusta è quella che accarezza morbidamente il corpo, senza fasciarlo. La stoffa adatta per gli abiti, le gonne ed i pantaloni del guardaroba perfetto per valorizzare i fianchi larghi? In primis, il neoprene. Siamo fortunate: è decisamente di moda! Il neoprene è un particolare tessuto sintetico, morbido e poco sottile che al tatto risulta simile alla gomma. E' un tessuto grazie al quale gonne ed abiti mantengono il loro volume, restando gonfi sul corpo. In vetrina sarà possibile vedere molti capi in neoprene, attualmente molto in voga, dalle tipiche pinces volumizzanti. Il volume del neoprene non è controproducente con i fianchi larghi, anzi: nasconde i "rotolini", rendendo più omogenee le curve naturali del corpo. Lo stesso vantaggio è quello dato dal jersey, stoffa sottile e morbidissima che, con il modello giusto di abito, cade sul corpo con leggerezza ma senza fasciare le curve. Un abito in jersey dal modello un po' arricciato e largo sui fianchi valorizzerà la figura, nascondendo i difetti.





Valorizzare i fianchi morbidi significa scegliere il modello giusto per ogni capo di abbigliamento.

- Partiamo dagli abiti: assolutamente vietato fasciare il corpo in abiti stretti e troppo aderenti. Meglio preferire abiti dal taglio diritto, impero oppure con la vita stretta e la gonna ed il corpetto più morbidi.

- La gonna: meglio se a campana oppure ampia e retrò, mai troppo corta o troppo stretta su fianchi e gambe.

- I pantaloni: sarà meglio abolire la vita bassa ed il modello skinny, non valorizzano la figura di un fisico femminile e curvy, stringono le curve in una morsa antiestetica. Molto meglio dei pantaloni, di stoffa o denim, a vita alta, un po' morbidi sui fianchi e che si restringono leggermente a sigaretta sulle caviglie. Anche sotto un maglioncino un po' lungo, la vita alta contiene ma non strizza.

- Magliette: maxipull morbidi sui fianchi, un po' lunghi ma non troppo oversize. Il peplum? Vi diranno che non è adatto per i fianchi un po' larghi, ma non è affatto vero. Il peplum, quando non è troppo rigido e voluminoso, accentua l'effetto clessidra in vita e nasconde il rotolino di troppo. In questo modo, anche una gonna modello pencil, stretta sui fianchi, sarà concessa.






Il trucco della bellezza non è l'esplosione di curve, né la magrezza assoluta. Il segreto di una femminilità seducente, come di ogni altro aspetto della vita, è l'equilibrio. Un bel corpo è un corpo equilibrato nelle sue forme, armonioso e dalle giuste simmetrie. Per questo facciamoci furbe e sfruttiamo gli effetti ottici. Ispiriamoci alla forma di una clessidra: vita sottile, spalle e fianchi ben equilibrati. Se i fianchi morbidi superano, alla vista, la larghezza delle spalle, cerchiamo di allargare la figura del busto con qualche stratagemma, come le righe orizzontali sul top oppure le righe verticali in basso. Ancora, meglio preferire i colori chiari e vivaci sul top, quelli scuri in basso. Infine, le forme: stringiamo il sotto, allarghiamo il sopra. Sotto: pantaloni stretti sulle caviglie. Sopra: rouches, spalline, maniche a sbuffo.





3 commenti:

Fashion Snobber ha detto...

Questo è mio! Sono tutta fianchi! ;D

Mycultureinblog ha detto...

Grazie dei consigli , solo una riserva di gusto sul neoprene sa di pneumatico.

Mycultureinblog ha detto...

Grazie dei consigli , solo una riserva di gusto sul neoprene sa di pneumatico.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...